Golden Goose Boots Replica

Sabato, A Sai Ta, lo stilista di origine Cinese, Vietnamita e Britannica che con il suo lavoro affronta il proprio retaggio culturale diasporico e mette in discussione i preconcetti convenzionali sull’identità asiatica, ha aperto la sfilata di Fashion East, la piattaforma per stilisti emergenti che ha lanciato la carriera di Simone Rocha e Jonathan Anderson. Ta ha cercato ispirazione nei miti cosmologici della sua terra natia, facendo dell’acqua un tema ricorrente della collezione. Secondo una di queste leggende, il Vietnam è stato creato dalla battaglia fra due draghi, i cui corpi, cadendo nel Mar Cinese Meridionale, hanno formato la costa a “esse” del paese.

Nel calendario cristiano l’11 Novembrefu consacrato aSan Martino e rimase tradizione il macello del bestiame. Sangue era versato dal capofamiglia sulle soglie di casa, forse in ricordo degliantichi sacrifici invernali. La gente si nutriva con la carne del toro, del cinghiale e del cavallo (ma anche dell’oca) e si vestiva con i teschi e le pelli per condividerne la forza.

The Sun (2016)There was one journey that particularly sticks in my mind. Peter McEvoy For Love or Money (2006)The journey distance can be doubled by switching to a second battery under the seat. Times, Sunday Times (2010)You have to think about the journey along the way.

Curioso scrivere di lui servendosi come pretesto di questo ultimo Moon album onestissimo ed in linea con i suoi attuali orientamenti, eppure palliduccio se raffrontato alle epiche pagine dell scritte con i Grant Lee Buffalo, al rock scapigliato degli Shiva Burlesque e alle migliori cose pubblicate a proprio nome negli ultimi anni. Per quanto molta della sua musica meritasse miglior sorte di quella avuta e nonostante qualche bella soddisfazione conquistata grazie al sudore e alla gavetta, Grant Lee era evidentemente indirizzato al curriculum indipendente che sta poco per volta compilando con estrema dignit e con il piglio dell umile ma tenace. Qualcuno ha scritto che Moon il suo miglior disco solista ma questo purtroppo non vero per niente.

Per poter tradurre in qualcosa di concreto questo mio desiderio ho puntato ad un affinamento emotivo, direi quasi spirituale, provando ad immergermi nello spirito del posto, nella sua anima pi primitiva e resistente alle contaminazioni unilaterali, quelle che impoveriscono anzich arricchire, per catturarne almeno qualche bagliore di riflesso. Musica e feste di tradizione popolare sono stati i miei campi di battaglia, un po come in passato ma con molto pi costrutto. Posso allora lasciare la testimonianza di un evento fragoroso cui ho avuto la fortuna di presenziare, la lunga notte dedicata a San Rocco, tra il 15 ed il 16 Agosto, in quel di Torrepaduli, frazione di Ruffano.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento